ASSOCIAZIONE SENONETWORK ITALIA ONLUS
IL NETWORK DEI CENTRI ITALIANI DI SENOLOGIA
home

Regione Lombardia: regole erogazioni prestazioni e rimborsi in ambito senologico


13.01.2020

In Regione Lombardia sono ad oggi previste Breast Unit di presidio, aziendali e interaziendali, che devono essere formalmente autorizzate da ATS, sentita la Direzione Generale Welfare. Pertanto gli erogatori pubblici e privati accreditati che non hanno raggiunto il volume previsto di 150 interventi nel 2019 (con un range del 10%) di mammella individuati secondo i criteri utilizzati nell’ambito del programma PNE o che non hanno ottenuto dalla ATS di riferimento l’approvazione di un progetto operativo di attivazione / potenziamento di una breast unit, anche interpresidio o interaziendale, rispettoso delle indicazioni previste dalla normativa nazionale e regionale vigenti, con decorrenza 01/01/2020 non potranno erogare le prestazioni di cui sopra a carico del SSN; nel caso in cui le prestazioni venissero rendicontate non verranno remunerate.

Le Breast Unit per essere formalmente autorizzate da ATS dovranno prevedere un unico percorso di presa in carico della paziente, omogeneo, con il riconoscimento di una equipe multidisciplinare che faccia riferimento per l’attività specifica ad un unico Responsabile.Si rimandano a un successivo provvedimento le indicazioni specifiche; nel corso del 2020 sarà prevista inoltre la pubblicazione sul portale di Regione Lombardia dell’elenco delle Breast Unit autorizzate per garantire la corretta informativa all’utente.

Estratto da pagina 81 della delibera. Il testo integrale della delibera può essere scaricaro qui di seguito.